Benvenuti nel sito ufficiale di informazione turistica della Provincia di PiacenzaScudo Piacenza

GRANA PADANO DOP

Descrizione

La nascita del GRANA PADANO ha origine dall'ingeniosità dei monaci cistercensi che bonificarono la Pianura Padana favorendo lo sviluppo dell'allevamento di bestiame. La produzione di latte superò il fabbisogno quotidiano della popolazione e l'unico sistema di conservazione era farne formaggi a media-lunga stagionatura.
Il Grana Padano Dop è un formaggio a pasta dura, fatto utilizzando latte di vacche nutrite con foraggi verdi o conservati nel rispetto dei requisiti previsti dal disciplinare del Grana Padano.
La maturazione naturale delle forma avviene a temperature da 15 a 22° C, per un periodo che varia da un minimo di 9 mesi a oltre 20 mesi. All'ottavo mese, le forme (di peso variabile da 24 a 40 kg) sono sottoposte a controlli e alla marchiatura a fuoco.
Il Grana Padano Dop è uno dei formaggi più conosciuti e apprezzati nel mondo. La crosta dura, liscia e spessa da 4 a 8 mm., ha un colore cha va dal giallo scuro al giallo dorato naturale. La pasta è finemente granulosa, di colore bianco o giallo paglierino e sotto la pressione del coltello si rompe a scaglie. L'aroma è fragrante, il sapore delicato.

Zona tipica di produzione
Emilia Romagna, Piemonte, Lombardia, Veneto, parte del Trentino Alto-Adige
Aziende
Consorzio Tutela Grana Padano Via XXIV Giugno, 8 - 25010 San Martino Della Battaglia, Desenzano del Garda (BS)
Tecniche tipiche

Ingredienti: latte, sale, caglio, conservante: lisozima proteina dell'uovo. Forma: cilindrica, scalzo leggermente convesso o quasi dritto, facce piane, leggermente orlate.
Dimensioni: diametro da 35 a 45 cm; altezza dello scalzo da 18 a 25 cm con variazioni, per entrambi, in più o meno, in rapporto alle condizioni tecniche di produzione.
Peso: da 24 a 40 kg per forma. Nessuna forma deve avere peso inferiore a kg 24.
Colore della crosta: scuro o giallo dorato naturale.
Colore della pasta: bianco o paglierino.
Aroma e sapore della pasta caratteristici: fragrante, delicato.
Struttura della pasta: finemente granulosa, frattura radiale a scaglia e occhiatura appena visibile.
Spessore della crosta: da 4 a 8 mm.
Maturazione: la maturazione naturale viene effettuata conservando il prodotto in ambiente naturale con temperatura da 15 a 22 °C. Resistenza alla maturazione: da uno a due anni.
Uso: formaggio da tavola e da grattugia.
Grasso sulla sostanza secca: minimo 32%.
Il grattugiato: nella tipologia “grattugiato” è ottenuto esclusivamente da formaggio intero già certificato.
L’umidità non è inferiore al 25% e non superiore al 35%.
Aspetto non pulverulento ed omogeneo, particelle con diametro inferiore a 0,5 mm non superiori al 25%.

Ufficio informazioni turistiche di riferimento
Data di aggiornamento
Martedì, 06 Marzo 2018
Informazioni a cura dei Servizi di Informazione e Accoglienza Turistica dei Comuni di Bobbio, Borgonovo V.T., Castell'Arquato, Piacenza e Vigolzone