Benvenuti nel sito ufficiale di informazione turistica della Provincia di PiacenzaScudo Piacenza

I MISTERI DELLA CATTEDRALE, MERAVIGLIE NEL LABIRINTO DEL SAPERE

Piazza Duomo, Cattedrale
Descrizione
Verrà inaugurato sabato 7 aprile 2018 l'evento “I Misteri della Cattedrale. Meraviglie nel labirinto del sapere”, un viaggio nei segreti del Duomo di Piacenza che prevede l’apertura del nuovo allestimento del Museo della Cattedrale ed un percorso di salita che, attraverso luoghi segreti, condurrà fino alla cupola.
 
IL PERCORSO – Dalla primavera 2018, Kronos, il Museo della Cattedrale, si presenterà con un nuovo allestimento ed un ingresso autonomo da via Prevostura. Ad accogliere i visitatori ci sarà un video che racconterà la storia del complesso vescovile piacentino dal IV secolo fino alla costruzione dell’attuale cattedrale.
La sala delle sculture, quella degli argenti e quella delle suppellettili lignee faranno da introduzione alla piccola pinacoteca in cui saranno conservate alcune preziose pale d’altare, come I diecimila martiri crocefissi di Elisabetta Sirani, la Madonna dello Zitto di Giovanni Battista Tagliasacchi, Morte di San Francesco Saverio di Robert De Longe, il San Gerolamo e l’angelo di Guido Reni in dialogo con uno straordinario Achrome di Piero Manzoni della collezione MCM Mazzolini.
Da qui inizierà il percorso verso la cupola. Nell’anticamera delle sagrestie superiori, un video, con un’intervista a Valerio Massimo Manfredi introdurrà alle cinque sezioni della mostra dei codici.
 
La prima tappa – transitando nel coro del presbiterio da cui si potrà ammirare, da posizione ravvicinata, il prande polittico sopra l’altare (XV secolo), il coro ligneo e le volte – sarà nella sala dell’archivio storico capitolare dove all’interno dell’architettura, formata dai grandi armadi lignei del XVIII secolo, sarà ospitata la sezione musicale.
La visita alle restanti sezioni della mostra continuerà nelle sagrestie superiori. Lungo il percorso della  salita, l’ultima sezione sarà interamente dedicata al Libro del Maestro, un totum liturgico che dal XII secolo è stato modello e tesoro per la liturgia e che costituisce una summa culturale, secondo la concezione medievale.

Il rinnovato percorso di salita ai sottotetti della Cattedrale passerà dai matronei del presbiterio, dove saranno allestite opere di artisti contemporanei.
Raggiunta la cupola, i visitatori saranno invitati a indossare cuffie wi-fi e ad entrare nel loggiato. Dopo lo show di luci creato da Davide Groppi, si potrà procedere lungo tutto il perimetro della cupola, ammirando da vicino il ciclo affrescato dal Guercino, composto da sei scomparti con le immagini dei profeti Aggeo, Osea, Zaccaria, Ezechiele, Michea, Geremia, e dalle lunette in cui si alternano episodi dell’infanzia di Gesù – Annuncio ai  pastori, Adorazione dei pastori, Presentazione al Tempio e Fuga in Egitto – a otto affascinanti Sibille e il fregio del tamburo, cui si aggiungono i due spicchi della cupola che raffigurano i profeti Davide e Isaia, dipinti da Pier Francesco Mazzucchelli detto il Morazzone.
Ridiscendendo sul lato nord, nel matroneo, s’incontrerà la sezione relativa ai lavori promossi alla fine dell’800 con esposizione dei reperti allora smantellati tra cui torcieri, sculture, lapidi, parti di altari.
Si accederà quindi all’interno del campanile per poterne ammirare dal basso l’imponente struttura lignea e accedere a una stanza segreta dove sono ancora conservati gli ingranaggi dell’orologio anticamente posto in facciata.
Telefono
+39.331.4606435
Email
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Dal
07 Aprile 2018
Al
07 Luglio 2018
Tariffe
da definire
Per informazioni
+39.331.4606435 / mail: imisteridellacattedrale@gmail.com
Organizzazione
Diocesi di Piacenza-Bobbio, in collaborazione con la Fondazione di Piacenza e Vigevano, il Comune e l’Archivio di Stato di Piacenza
Data di aggiornamento
Mercoledì, 17 Gennaio 2018
Informazioni a cura dei Servizi di Informazione e Accoglienza Turistica dei Comuni di Bobbio, Borgonovo V.T., Castell'Arquato, Piacenza e Vigolzone