Benvenuti nel sito ufficiale di informazione turistica della Provincia di PiacenzaScudo Piacenza

LA "ROCCA NOVA" DI SAN GIORGIO

Via Conciliazione 3
Descrizione
La "Rocca Nova" di San Giorgio è un ex presidio militare del 1500 costruito allo scopo di difendere il ponte a guado del fiume Nure. Nel 1630, il Conte Scotti adibì la Rocca ad abitazione, recintando il perimetro della proprietà e garantendole così 3 ettari di parchi e giardini. La Rocca si trova nel cuore di San Giorgio Piacentino, piccolo comune della Val Nure, è rappresenta uno dei monumenti storici più rilevanti dell’intera provincia di Piacenza. 

La “Rocca Nova”, appartenuta prima agli Anguissola, poi ai conti Scotti (dal 1637al 1877) e infine pervenuta per matrimonio ai conti Gazzola di Settima, che ne conservano la proprietà dal 1889, costituisce un raffinato connubio tra architettura difensiva e palaziale, unica nel suo genere rispetto al contesto piacentino. Essa è impostata come una torre-baluardo, circondata da fossato e già predisposta per la guerra con armi da fuoco, ed è altresì sormontata da un elegante apparato di abbaini con torresotto e merlature neo-ghibelline, aggiunte nei primi anni dell’Ottocento su progetto di Antonio Tomba, nipote del famoso architetto Lotario
 
Verranno organizzate TRE VISITE GUIDATE A TEMA che spazieranno dagli interni affrescati alle antiche vestigia celate nel verde del vasto Parco circostante; ogni giornata sarà inoltre arricchita dalla partecipazione di GRUPPI DI RICOSTRUZIONE STORICA ED ESIBIZIONI che permetteranno ai visitatori di immergersi nell’epoca trattata di volta in volta.
Telefono
+39.331.9661615 – +39.339.1295782.
Email
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Dal
15 Aprile 2018
Al
02 Settembre 2018
Modalità di iscrizione e requisiti
Le visite saranno condotte dall’Arch. Manrico Bissi nelle seguenti fasce orarie:
dalle ore 10.00 alle ore 12.00 (mattina);
dalle ore 15.00 alle ore 19.00 (pomeriggio).
All’interno della villa non potranno accedere comitive di entità superiore alle 25 persone per ogni turno.

PER OGNI VISITA SARA' NECESSARIO PRENOTARSI
A partire dall'apertura delle iscrizioni, saranno raccolte le prenotazioni per ogni singolo evento (occorre specificare sempre i singoli nominativi e il turno di proprio interesse) mediante MAIL o telefonata ai seguenti contatti: archistorica@gmail.com
oppure
+39.331.9661615  – +39.339.1295782.
I turni esatti ed i relativi orari saranno comunicati con apposita mail.
 
Per informazioni
+39.331.9661615 – +39.339.1295782.
Programma
DOMENICA 15 APRILE:
I EVENTO – “IL CASTELLO DEGLI ENIGMI”, in collaborazione con il GAVN (Gruppo Archeologico Valnure);
 
Percorso guidato nella Rocca: la visita non si limiterà soltanto alla descrizione tipologica e artistica del fortilizio (di cui si visiteranno compiutamente le sale interne e i seminterrati), ma indagherà anche le sue possibili ascendenze medievali, presentando al pubblico l’ipotesi che l’attuale Rocca sia sorta tra Cinque e Seicento laddove già nell’alto Medioevo era stato costruito il primitivo avamposto (sec. X) a difesa della pieve di S. Giorgio. Visitando la Rocca sarà inoltre possibile ricostruire la Storia e la vita quotidiana delle principali famiglie (e dei loro più illustri esponenti) che ne hanno mantenuto il possesso dal Seicento ad oggi.

Quota di partecipazione euro 12,00 a persona

DOMENICA 17 GIUGNO:
II EVENTO – “L’ONORE DELLE ARMI”, in collaborazione con l’Associazione GENS INNOMINABILIS (gruppo di ricostruzione storica medievale di Castell’Arquato);
 
Percorso guidato nella Rocca alla scoperta delle sue avvincenti memorie belliche. La visita evidenzierà il legame tra il fortilizio e il vicino guado del Nure, dotato già in età romana di un ponte di cui si riconoscono ancora oggi le vestigia nell’alveo del torrente. In considerazione della sua posizione strategica, il fortilizio si ritrovò coinvolto in alcune importanti vicende militari: in primis, il saccheggio compiuto nel 1242 dalle truppe ghibelline guidate dal marchese Lancia, parente dell’imperatore Federico II; in seguito, lo scontro tra francesi di Mac Donald e gli austro-russi di Suvorov nel giugno del 1799; infine, l’occupazione tedesca (a presidio del vicino aeroporto di S. Damiano) dal 1943 al 1945. Il percorso di visita si addentrerà anche nelle sale interne alla Rocca, rievocando le memorie militari legate ad alcuni dei suoi antichi proprietari.

Quota di partecipazione euro 15,00 a persona

DOMENICA 2 SETTEMBRE:
III EVENTO – “IL GIARDINO DEI SEGRETI”, in collaborazione con l’Associazione NOBLESSE OBLIGE (figuranti in costume ottocentesco di Salsomaggiore Terme).
  
Percorso guidato nel vastissimo Parco della Rocca, progettato nel secolo XIX, forse su suggerimento della duchessa Maria Luigia d’Austria, la quale prese spesso alloggio nell’edificio come ospite dei conti Scotti. La visita del Parco porterà a scoprire alcuni degli angoli più nascosti e maggiormente suggestivi di questo grande polmone verde: ad esempio il piccolo tempietto balneare-termale di elegante gusto neoclassico, oppure la profonda ghiacciaia nascosta sotto una collina ricoperta di vegetazione. Il percorso continuerà poi nei grandi rustici porticati, dove si conserva anche un busto di Maria Luisa. 
La visita del Parco e dei rustici consentirà inoltre di ricostruire il “modus vivendi” dell’aristocrazia piacentina nella fase di transizione dall’Ancien Régime alla modernità borghese ottocentesca

Quota di partecipazione euro 12,00 a persona 
Data di aggiornamento
Lunedì, 19 Marzo 2018
Informazioni a cura dei Servizi di Informazione e Accoglienza Turistica dei Comuni di Bobbio, Borgonovo V.T., Castell'Arquato, Piacenza e Vigolzone