Benvenuti nel sito ufficiale di informazione turistica della Provincia di PiacenzaScudo Piacenza

PO A MONTICELLI D'ONGINA

Descrizione

Il tratto piacentino del fiume Po comprende 100 Km dei 678 totali; per la precisione sono piacentini 100 Km della sponda destra di questo grande fiume, che inizia il suo percorso nella pianura aperta, poi si piega più volte su se stesso, formando numerosi meandri quasi ininterrottamente da Castel San Giovanni a Castelvetro.
Le risorse naturalistiche ed ambientali che il Po offre sono innumerevoli ed affascinanti, caratterizzando il paesaggio ora con canneti e saliceti, ora con boschi umidi, ninfee gialle e castagne d'acqua. Anche il patrimonio ittico e, soprattutto, avifaunistico si presenta molto variegato: si va dall'alborella, la specie più numerosa, alle tinche, alle carpe, scardole, pesci gatto, persico e lucci per il primo; mentre per il secondo si spazia dalle nitticore, alle garzette, agli aironi cinerini, usignoli, gallinelle d'acqua, cannareccioni e poi ancora folaghe, germani reali, fraticelli e martin pescatori.
Un vero e proprio microuniverso estremamente articolato, formante un significativo ecosistema di un patrimonio unico, che potremo conservare solo con un assoluto rispetto per questo fiume, linea di confine geografica, culturale e comune denominatore della vita della gente padana.
La presenza del Po nel territorio di Monticelli d'Ongina è forte e da sempre condiziona la vita dei suoi abitanti. In omaggio al fiume ed alle tradizioni ad esso associate nel capoluogo comunale vi sono il Museo Etnografico del Po, l'Acquario del Po ed il Museo della Civiltà Contadina e Artigianato. 

Nel territorio del comune di Monticelli d'Ongina, a San Nazzaro, si trova Isola Serafini. E' un'isola fluviale, la maggiore del fiume Po, situata in prossimità del punto in cui l’Adda confluisce nel Po, collegata alla terraferma da un ponte sulla sponda emiliana. L'isola ospita una centrale idroelettrica che produce energia sfruttando il dislivello creato da un doppio sbarramento. A San Nazzaro si trova, inoltre, il Parco del Po, un'area verde, lungo il Grande Fiume, dove sopravvivono specie botaniche ormai quasi del tutto estinte, quali la quercia palustre.

Ufficio informazioni turistiche di riferimento
Data di aggiornamento
Martedì, 02 Aprile 2019
Informazioni a cura dei Servizi di Informazione e Accoglienza Turistica dei Comuni di Bobbio, Borgonovo V.T., Castell'Arquato, Piacenza e Vigolzone