Benvenuti nel sito ufficiale di informazione turistica della Provincia di PiacenzaScudo Piacenza

LA STATUA DI SANT'ANTONINO

crocevia Corso Vittorio Emanuele - via Genova
Descrizione
L’installazione a Piacenza della statua raffigurante il santo patrono: Sant’Antonino risale al 2002.
Pensata dallo scultore piacentino Sergio Brizzolesi venne realizzata materialmente in una fonderia degli Usa a spese di un generoso emigrato piacentino, Piero Mussi, ed arrivò in Italia via nave.
Il Sant’Antonino bronzeo collocato tra il Pubblico Passeggio e il Corso raffigura un soldato valoroso che si convertì al Cristianesimo affrontando il martirio. Nella mano destra il santo regge uno stendardo, l’altra mano è appoggiata alla croce che porta raffigurata sul petto. Di particolare fattura il basamento della statua: sotto le lastre di granito chiaro c’é un elaborato meccanismo che permette a Sant’Antonino di muoversi, roteando in senso orario. Ogni ora compie un movimento a novanta gradi. Per una rotazione di trecentosessanta gradi impiega quattro ore.

La statua ruota su sè stessa avvalendosi del segnale satellitare trasmesso dall’Istituto Galileo Ferraris di Torino. È stata sincronizzata in modo che alle ventiquattro precise Sant’Antonino si rivolga in direzione di piazza Cavalli, senza però dimenticare di lanciare uno “sguardo” ad ogni angolo della provincia.
Inoltre, il basamento racchiude otto formelle raffiguranti ciascuna una peculiarità del territorio piacentino. L’artista ha scelto di rendere omaggio con cinque formelle a Piacenza (la basilica di Santa Maria di Campagna, il Duomo, la basilica di Sant’Antonino, Palazzo Gotico e Palazzo Farnese) e con le restanti tre a importanti luoghi artistici della provincia: il sito archeologico di Veleia Romana, Castellarquato e Bobbio.
Telefono
IAT Piacenza +39.0523.492001
Email
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Periodi di apertura
libero accesso
Data di aggiornamento
Martedì, 12 Marzo 2019
Informazioni a cura dei Servizi di Informazione e Accoglienza Turistica dei Comuni di Bobbio, Borgonovo V.T., Castell'Arquato, Piacenza e Vigolzone