Benvenuti nel sito ufficiale di informazione turistica della Provincia di PiacenzaScudo Piacenza

MTB A MARSAGLIA: PEDALANDO SUL CURIASCA ROSSO

Descrizione
E' certamente uno degli itinerari di mountain-bike più completi che si possano trovare nella provincia. La quota sui mille metri, che in breve si raggiunge, consente la visione di scorci panoramici vari ed entusiasmanti sulla valle del Trebbia, in uno dei suoi tratti più spettacolari. Il percorso, misto, offre inoltre diversi spunti per testare le proprie abilità sia in salita che in discesa, senza mai, tuttavia, diventare "estremamente" impegnativo.
IL PERCORSO: Partendo da Marsaglia, si imbocca la strada asfaltata che porta al passo del Mercatello; superato il gruppo di case a nome Casaldrino, si svolta a destra, dove il fondo si fa sterrato, fino a raggiungere Ozzola, attraversata la quale si torna sull'asfalto. A questo punto, lasciando la via che porta al passo citato, si prende la strada per Lupi e si prosegue, in direzione Castelvetto, anche quando, intorno ai 900 mt, il suolo diventa di ghiaia e cominciano ad apparire le prime conifere. A Castelvetto si mantiene la stradina principale che porta a Torre Metterglia, ma, appena prima di arrivarvi, si deve far ben attenzione ad infilare il sentiero che repentinamente inverte a destra, e porta sulla costa detta "del castagno". Qui, dopo un breve tratto in salita, ci si trova ad un bivio, di fronte al quale, dopo aver indossato il caschetto se non lo si era ancora fatto, si svolta a sinistra. Dopo un primo interessante tratto di sola discesa, si arriva, prima a guadare il "Curiasca di Rosso", uno dei tanti affluenti del Trebbia battuti dai pescatori, e poi, attraverso un emozionante saliscendi, al caratteristico paesino di Rosso. Tenendo la destra, si ricomincia dunque a salire seguendo una strada carrabile che, costeggiando, regala le ultime vedute dall'alto, per le quali ci si può ben concedere una piccola sosta "contemplativa" all'altezza di Costiere. Ripresa la bici si raggiunge il paesino di Tellecchio, da cui parte una divertente carrareccia in discesa di circa 3 Km, tutta curve a gomito e gobbette per gli intrepidi che amano saltare, facendo però attenzione al fondo sconnesso e pietroso. Più o meno cariche di adrenalina si giunge al Km 88 della Statale 45, e da qui, in poco più di due Km di asfalto in leggero declino, si torna al punto di partenza. L'Itinerario presentato è stato studiato dal dott. Stefano Butto.
DISTANZA: 25 Km DISLIVELLO: 740 mt TEMPO MEDIO: 3 ore DIFFICOLTA': media
Telefono
IAT Bobbio +39.0523.962815
Ufficio informazioni turistiche di riferimento
Data di aggiornamento
Venerdì, 02 Ottobre 2015
Informazioni a cura dei Servizi di Informazione e Accoglienza Turistica dei Comuni di Bobbio, Borgonovo V.T., Castell'Arquato, Piacenza e Vigolzone